13645167 1052092191544712 8078408346104464088 nCosa può essere una disabilità?  L'essere lento nei calcoli di matematica, io che non sono per nulla snodata, non ridere ad una battuta che fa ridere tutti. 

Ok, ho scritto meno di due righe e già starete pensando che sono pazza, che sto dicendo un sacco di cose campate in aria e che la disabilità è ben diversa da questo, è una cosa seria e molto più grave delle battutine che ho fatto io, che sono pure poco divertenti. Ma in realtà la disabilità è proprio questo: avere una capacità in meno degli altri in un certo ambito, che sia mentale, fisico o sociale. Se ci pensiamo bene allora, siamo tutti un po' disabili in qualcosa, eppure è proprio questo che ci rende così diversi l'uno dall'altro e così interessanti. Se tutti sapessero fare bene tutto, non ci sarebbe la specificità di ogni professione, per esempio, e nessuno avrebbe più bisogno dell'altro. Si creerebbe una società piatta ed individualista.
Ma sto divagando. Dicevo, tutti noi siamo un po' disabili, chi più, chi meno, ma compensiamo queste disabilità con altre abilità più spiccate che ci aiutano ad emergere come persone uniche e speciali.

E allora quelli che voi definite “veri disabili”, ovvero le persone portatrici di handicap, non hanno anche loro le vostre stesse caratteristiche? Sono meno abili in qualcosa, ma compensano la loro mancanza con doti che sono proprie solamente di loro.
Farò un esempio per farvi capire meglio di cosa sto parlando.

Ho sempre pensato che mia sorella Lorenza fosse una bambina speciale, fin da piccola, quando ancora non avevo idea di cosa potesse avere di diverso dagli altri bambini. Poi, crescendo, ovviamente mi sono informata meglio sulla sua sindrome e mi sono data delle risposte riguardo ai comportamenti “anomali” che aveva. Le caratteristiche riportate nei siti scientifici sono sempre le stesse: iperattività, disturbi del sonno, possibile epilessia, instabilità nel camminare. Ma le altre particolarità di Lorenza e di tutti i bambini come lei, perché non vengono scritte? Perché non scrivono che ha sempre il sorriso sulle labbra, che è allegra, affettuosa, che quando vede qualcuno che gli sta simpatico lo abbraccia stretto stretto, mentre i ragazzi “normali” non esprimono mai i loro veri sentimenti? E che come una bambina impertinente fa i dispetti e poi ride a crepapelle? O che quando vuole una cosa si impunta e finché non la ottiene fa i capricci e diventa insopportabile, tanto che bisogna per forza assecondarla? E che è capace di stare tutto il giorno in attività senza mai stancarsi, esercitando al massimo i suoi addominali? Scommetto che non tutti i bambini “normali”, ma nemmeno gli adulti, riescono a fare tutte queste cose e, se anche ci riescono, non bene come ci riesce lei. Ah, dimenticavo, non sopporta nemmeno di avere elastici o forcine in mezzo ai capelli. Neanche una minuscola. E infatti ha il potere di avere sempre i capelli scompigliati, ogni volta che le crescono un po'.

IMG 0251
Pianifichiamo il nostro viaggio

Si Viaggiare.
A chi non piace salire in macchina, in treno o su qualsiasi altro mezzo di trasporto e….viaggiare.

[Leggi tutto]

 
 

volodellangelo coppia
Scelta del viaggio  o viaggio per scelta?

Ci sono posti che, a prescindere da tutto, sono impossibili da visitare per una famiglia che abbia a seguito un disabile. Scartiamo subito le vacanze avventurose...

[Leggi tutto]

avatar
Identifichiamoci

Al giorno d’oggi fa tendenza attribuire alla propria identità un colore, nel tentativo di stemperare il “grigio” che contraddistingue la monotonia del tipo “standard”...

[Leggi tutto]

 

 

JSN Pixel template designed by JoomlaShine.com